mostra allestita al MAXXI - Museo delle Arti del XXI Secolo, Roma, 22 marzo - 23 settembre 2012 - un progetto commissionato da Ermenegildo Zegna-ZegnArt special project. "Fabulae Romanae" è un articolato progetto della coppia di artisti Lucy + Jorge Orta che invita il visitatore a compiere un viaggio simbolico per la città di Roma, un percorso costruito sulla base delle ricerche archeologiche e storiche condotte dagli artisti e sulla base delle osservazioni compiute sulla mappa culturale e sociale della città e dei sui sette colli. Il progetto utilizza la forma più nota del linguaggio artistico della coppia, la tenda o “Dome Dwelling”, e contempla nuovi personaggi, gli “Spirits”, che costellano il percorso e assumono la forma di misteriose figure che abitano la città. L’installazione utilizza il MAXXI (e il ruolo centrale che questa istituzione ha assunto nei ritmi contemporanei della città) come snodo contrale di una mappa immaginaria che traccia nuovi itinerari attraverso Roma, intesi come percorsi fisici e mentali alternativi sospesi fra le modalità che definiscono il nostro presente fluido e l’antico tessuto urbano.

Fabulae Romanae: Lucy + Jorge Orta

FRISA, MARIA LUISA;
2012

Abstract

mostra allestita al MAXXI - Museo delle Arti del XXI Secolo, Roma, 22 marzo - 23 settembre 2012 - un progetto commissionato da Ermenegildo Zegna-ZegnArt special project. "Fabulae Romanae" è un articolato progetto della coppia di artisti Lucy + Jorge Orta che invita il visitatore a compiere un viaggio simbolico per la città di Roma, un percorso costruito sulla base delle ricerche archeologiche e storiche condotte dagli artisti e sulla base delle osservazioni compiute sulla mappa culturale e sociale della città e dei sui sette colli. Il progetto utilizza la forma più nota del linguaggio artistico della coppia, la tenda o “Dome Dwelling”, e contempla nuovi personaggi, gli “Spirits”, che costellano il percorso e assumono la forma di misteriose figure che abitano la città. L’installazione utilizza il MAXXI (e il ruolo centrale che questa istituzione ha assunto nei ritmi contemporanei della città) come snodo contrale di una mappa immaginaria che traccia nuovi itinerari attraverso Roma, intesi come percorsi fisici e mentali alternativi sospesi fra le modalità che definiscono il nostro presente fluido e l’antico tessuto urbano.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11578/100936
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact