L'artista americano Matthew Barney ha progettato e realizzato tra il 1994 e il 2002 un epico ciclo di film dal titolo Cremaster, caratterizzato da una grande eterogeneità di generi, universi figurativi e riferimenti che hanno sovente suggerito l'idea di un universo 'barocco'. L'articolo intende mostrare come questo universo, solo apparentemente eclettico, sia in realtà regolato da categorie semantiche più astratte che prevedono la sistematica riconduzione del 'differenziato' all' 'indifferenziato'. Un processo retto da categorie profonde e che dunque non investirà solo il corpo come figura all'interno del film, bensì l'intero 'corpo' filmico. In quest'ottica sono riletti anche i numerosi riferimenti a generi cinematografici e a testi artistici, dai musicals degli anni Trenta di Busby Berkeley, ai video di Michael Snow: riferimenti e tecniche da cui Cremaster mutua la capacità di 'riassorbire' la molteplicità figurativa in un universo astratto.

Produire l'indistinction: Cremaster Cycle de Matthew Barney

MENGONI, ANGELA
2010

Abstract

L'artista americano Matthew Barney ha progettato e realizzato tra il 1994 e il 2002 un epico ciclo di film dal titolo Cremaster, caratterizzato da una grande eterogeneità di generi, universi figurativi e riferimenti che hanno sovente suggerito l'idea di un universo 'barocco'. L'articolo intende mostrare come questo universo, solo apparentemente eclettico, sia in realtà regolato da categorie semantiche più astratte che prevedono la sistematica riconduzione del 'differenziato' all' 'indifferenziato'. Un processo retto da categorie profonde e che dunque non investirà solo il corpo come figura all'interno del film, bensì l'intero 'corpo' filmico. In quest'ottica sono riletti anche i numerosi riferimenti a generi cinematografici e a testi artistici, dai musicals degli anni Trenta di Busby Berkeley, ai video di Michael Snow: riferimenti e tecniche da cui Cremaster mutua la capacità di 'riassorbire' la molteplicità figurativa in un universo astratto.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/113890
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact