il saggio descrive il modo in cui dal paesaggio delle rovine dovute ai bombardamenti alleati, Berlino ha tratto una peculiarità trasformando le colline di macerie in altrettanti parchi e al contempo, ciò che tali colline di macerie occultano (i bunker e gli edifici della capitale nazista) siano oggi parte di un itinerario turistico "archeologico".

the green hills of black and white rubble/le verdi colline delle macerie in bianco e nero

DE MAIO, FERNANDA
2013

Abstract

il saggio descrive il modo in cui dal paesaggio delle rovine dovute ai bombardamenti alleati, Berlino ha tratto una peculiarità trasformando le colline di macerie in altrettanti parchi e al contempo, ciò che tali colline di macerie occultano (i bunker e gli edifici della capitale nazista) siano oggi parte di un itinerario turistico "archeologico".
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/129888
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact