Il testo propone una riflessione sulle modalità di adozione delle tecniche per il progetto di restauro, indicando come antinomia di riferimento la "scelta", ossia la mera applicazione di tecniche o prodotti commerciali già definiti, e l'"invenzione", ossia la ricerca continua di soluzioni innovative. Indica comunque nell'adattamento progettuale di tecniche disponibili la strada più opportuna, proponendo casi esemplificativi.

Le tecniche per il progetto conservativo tra “scelta” e “invenzione” in Tecniche di Restauro- Aggiornamento, a cura di S. F. Musso, pp. 87-102, UTET Torino 2013, ISBN 9788859808152

DOGLIONI, FRANCESCO
2013

Abstract

Il testo propone una riflessione sulle modalità di adozione delle tecniche per il progetto di restauro, indicando come antinomia di riferimento la "scelta", ossia la mera applicazione di tecniche o prodotti commerciali già definiti, e l'"invenzione", ossia la ricerca continua di soluzioni innovative. Indica comunque nell'adattamento progettuale di tecniche disponibili la strada più opportuna, proponendo casi esemplificativi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/143289
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact