Considerando il concetto di nero come buio, assenza di luce, si è voluto indagare come le ultime frontiere dei materiali fluorescenti permettano lo sviluppo di prodotti che, tra le loro caratteristiche principali, hanno quella di perdere gradualmente luminosità, producendo un effetto di “back to black”. Prendendo come tema il ritorno all’oscurità come effetto decorativo lʼobiettivo è stato quello di analizzare il progetto PixelShade dello studio Random International che grazie a queste polveri micro hanno interpretato la caratteristica di graduale assenza di luce nei prodotti di illuminazione e non solo.

“Back to black”, letteralmente “ritorno al nero”

CASAROTTO, LUCA
2013

Abstract

Considerando il concetto di nero come buio, assenza di luce, si è voluto indagare come le ultime frontiere dei materiali fluorescenti permettano lo sviluppo di prodotti che, tra le loro caratteristiche principali, hanno quella di perdere gradualmente luminosità, producendo un effetto di “back to black”. Prendendo come tema il ritorno all’oscurità come effetto decorativo lʼobiettivo è stato quello di analizzare il progetto PixelShade dello studio Random International che grazie a queste polveri micro hanno interpretato la caratteristica di graduale assenza di luce nei prodotti di illuminazione e non solo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/193688
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact