Musica e matematica condividono molte tecniche e modelli che divengono espliciti e rilevanti quando un'opera d'arte deve mostrare il proprio valore politico, dimostrandosi – in ultima analisi – un efficiente dispositivo di superamento o di ridefinizione dei conflitti. Il contributo mette a confronto la dimensione teatrale di alcuni riti musicali marciani del sedicesimo secolo con un episodio del teatro musicale di Luigi Nono (Prometeo) allo scopo di evidenziare come diverse forme di rappresentazione trovino un momento di efficiente sincretismo in una semiotica (politica) dello spazio.

Partite e partiture tra Luca Pacioli e Luigi Nono

GAY, FABRIZIO
2003

Abstract

Musica e matematica condividono molte tecniche e modelli che divengono espliciti e rilevanti quando un'opera d'arte deve mostrare il proprio valore politico, dimostrandosi – in ultima analisi – un efficiente dispositivo di superamento o di ridefinizione dei conflitti. Il contributo mette a confronto la dimensione teatrale di alcuni riti musicali marciani del sedicesimo secolo con un episodio del teatro musicale di Luigi Nono (Prometeo) allo scopo di evidenziare come diverse forme di rappresentazione trovino un momento di efficiente sincretismo in una semiotica (politica) dello spazio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11578/2036
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact