Immagine-movimento. Sul filmico e il cinematico tra cognizione, emozione, ri-cognizione