“Sicuri sulle strade” è un’iniziativa della Provincia di Rovigo in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, che si inquadra all'interno di uno scenario più ampio, condiviso e coordinato a partire dai livelli europeo e nazionale, finalizzato alla individuazione di buone pratiche, alla promozione e organizzazione di attività necessarie alla riduzione del fenomeno dell’incidentalità stradale e alla mitigazione dei fattori di rischio presenti sulle infrastrutture per la viabilità. Il progetto nasce dalla volontà della Provincia di Rovigo di pervenire ad una efficace integrazione delle basi conoscitive disponibili, con nuove fonti informative, provenienti sia da nuove piattaforme per il rilievo territoriale sia da meccanismi di collaborazione su Internet, proseguendo l’attività già svolta tramite il proprio Osservatorio statistico sulla sicurezza stradale, al fine di condividere con i diversi attori presenti sul territorio, una nuova dimensione dell’informazione, fondata su un quadro informativo completo e in continuo aggiornamento, focalizzato sul tema della sicurezza stradale e orientato al supporto delle politiche di governance. Il filo conduttore di tale iniziativa risiede nell'obiettivo europeo, condiviso in modo verticale tra tutti i soggetti preposti alla gestione territoriale, di riduzione degli incidenti stradali del 50% entro il 2010 riportato nel Libro Bianco sui trasporti del 2001, e a livello nazionale tramite il Piano nazione sicurezza stradale istituito con legge 144 del 1999, con cui è stata recepita la comunicazione alla Commissione europea n. 131 del 1997: “Promuovere la sicurezza stradale nell’EU: il programma 1997-2001”. L’Osservatorio sull'incidentalità stradale in Provincia di Rovigo, fino ad oggi supportato essenzialmente dai dati di rilevazione degli incidenti stradali come richiesto da Istat, attualmente dispone di un nuovo ed esaustivo quadro di conoscenze che permette di analizzare, oltre che il fenomeno, la pericolosità e la correlazione con gli eventi già accaduti. Gli strumenti e le tecniche di monitoraggio pensate per questo progetto si basano su criteri di tipo collaborativo che permettono un aggiornamento in continuo della base conoscitiva di supporto alle politiche di gestione e manutenzione della rete stradale. È un insieme di strumenti quindi dedicato principalmente alla Consulta provinciale sulla sicurezza stradale, organo con funzioni decisionali, che attraverso un tavolo di lavoro condiviso supportato da una piattaforma tecnologica, pianifica azioni di mitigazione sulla rete, condivise con la platea di attori presenti sul territorio.

Sicuri sulle strade. Conoscere per prevenire. Dalla incidentalità alle misure di mitigazione del rischio

BORGA, GIOVANNI
2012

Abstract

“Sicuri sulle strade” è un’iniziativa della Provincia di Rovigo in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, che si inquadra all'interno di uno scenario più ampio, condiviso e coordinato a partire dai livelli europeo e nazionale, finalizzato alla individuazione di buone pratiche, alla promozione e organizzazione di attività necessarie alla riduzione del fenomeno dell’incidentalità stradale e alla mitigazione dei fattori di rischio presenti sulle infrastrutture per la viabilità. Il progetto nasce dalla volontà della Provincia di Rovigo di pervenire ad una efficace integrazione delle basi conoscitive disponibili, con nuove fonti informative, provenienti sia da nuove piattaforme per il rilievo territoriale sia da meccanismi di collaborazione su Internet, proseguendo l’attività già svolta tramite il proprio Osservatorio statistico sulla sicurezza stradale, al fine di condividere con i diversi attori presenti sul territorio, una nuova dimensione dell’informazione, fondata su un quadro informativo completo e in continuo aggiornamento, focalizzato sul tema della sicurezza stradale e orientato al supporto delle politiche di governance. Il filo conduttore di tale iniziativa risiede nell'obiettivo europeo, condiviso in modo verticale tra tutti i soggetti preposti alla gestione territoriale, di riduzione degli incidenti stradali del 50% entro il 2010 riportato nel Libro Bianco sui trasporti del 2001, e a livello nazionale tramite il Piano nazione sicurezza stradale istituito con legge 144 del 1999, con cui è stata recepita la comunicazione alla Commissione europea n. 131 del 1997: “Promuovere la sicurezza stradale nell’EU: il programma 1997-2001”. L’Osservatorio sull'incidentalità stradale in Provincia di Rovigo, fino ad oggi supportato essenzialmente dai dati di rilevazione degli incidenti stradali come richiesto da Istat, attualmente dispone di un nuovo ed esaustivo quadro di conoscenze che permette di analizzare, oltre che il fenomeno, la pericolosità e la correlazione con gli eventi già accaduti. Gli strumenti e le tecniche di monitoraggio pensate per questo progetto si basano su criteri di tipo collaborativo che permettono un aggiornamento in continuo della base conoscitiva di supporto alle politiche di gestione e manutenzione della rete stradale. È un insieme di strumenti quindi dedicato principalmente alla Consulta provinciale sulla sicurezza stradale, organo con funzioni decisionali, che attraverso un tavolo di lavoro condiviso supportato da una piattaforma tecnologica, pianifica azioni di mitigazione sulla rete, condivise con la platea di attori presenti sul territorio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/221300
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact