Sembra assodato che fra le molteplici carenze degli architetti vi sia anche la loro scarsa conoscenza del mondo dei tessuti e dei non tessuti. Fornire loro un sintetico accenno su tali argomenti, che peraltro fa parte delle attività più antiche dell’umanità, è perciò sembrato di una certa utilità. Il fatto di intrecciare qualcosa costituisce una delle attività tecnologiche di base per ottenere manufatti i più disparati, comprese persino delle capanne, o rifugi di varia utilità. Ai giorni nostri l’evoluzione di tale arte sta contribuendo in maniera decisiva all’evoluzione del mondo delle costruzioni, fornendo prodotti che sono posati in opera sotto, dentro e sull’involucro di molti edifici della contemporaneità. Senza tema di smen-tita si può sostenere che non vi è architettura priva di parti ottenute da processi tessili o similtessili. Si forniranno perciò alcune note basilari sui materiali tessili in generale, ed in particolare su come alcuni di questi sono impiegati nel mondo dell’architettura, nonché il loro grado di sostenibilità ambientale. Desidero precisare che quanto di seguito, di mia mano, è tratto da uno scritto del 1994 che avevo pubblicato sotto forma di dispensa ad uso degli studenti dell’unico Corso di Perfezionamento in Disegno Industriale dell’allora Istituto Universitario di Architettura di Venezia.

TESSUTI

ZENNARO, PIETRO;GREGORIS, CHIARA
2014

Abstract

Sembra assodato che fra le molteplici carenze degli architetti vi sia anche la loro scarsa conoscenza del mondo dei tessuti e dei non tessuti. Fornire loro un sintetico accenno su tali argomenti, che peraltro fa parte delle attività più antiche dell’umanità, è perciò sembrato di una certa utilità. Il fatto di intrecciare qualcosa costituisce una delle attività tecnologiche di base per ottenere manufatti i più disparati, comprese persino delle capanne, o rifugi di varia utilità. Ai giorni nostri l’evoluzione di tale arte sta contribuendo in maniera decisiva all’evoluzione del mondo delle costruzioni, fornendo prodotti che sono posati in opera sotto, dentro e sull’involucro di molti edifici della contemporaneità. Senza tema di smen-tita si può sostenere che non vi è architettura priva di parti ottenute da processi tessili o similtessili. Si forniranno perciò alcune note basilari sui materiali tessili in generale, ed in particolare su come alcuni di questi sono impiegati nel mondo dell’architettura, nonché il loro grado di sostenibilità ambientale. Desidero precisare che quanto di seguito, di mia mano, è tratto da uno scritto del 1994 che avevo pubblicato sotto forma di dispensa ad uso degli studenti dell’unico Corso di Perfezionamento in Disegno Industriale dell’allora Istituto Universitario di Architettura di Venezia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11578/226941
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact