L’intervista aperta, le immagini di una città e la voce degli invisibili che si muovono a Potenza