Progetto dell'allestimento dell'esposizione "Lux in arcana", ideata in occasione del IV Centenario dalla fondazione dell'Archivio Segreto Vaticano. L'obiettivo era spiegare e raccontare che cos'è e come funziona l'Archivio dei Papi e, al contempo, permettere al visitatore di accedere, per la prima volta, alle meraviglie finora custodite nei circa 85 km lineari dell'Archivio Segreto Vaticano. Un titolo, "Lux in arcana", che comunica anche il principale obiettivo della mostra: la luce che filtra nei recessi dell'Archivio illumina una realtà fruibile solo attraverso il contatto diretto e concreto con le fonti dell'Archivio, che apre le porte alla scoperta della storia, a volte inedita, raccontata nei documenti. I singoli documenti esposti in mostra sono accompagnati da approfondimenti multimediali - proiezioni, grafica dinamica, video su schermi ultrapiatti - per aiutare il visitatore ad inquadrare il documento nel contesto storico di riferimento, ad approfondire le storie dei personaggi e a creare collegamenti fra diversi piani di lettura. Architettura, scenografie video, dispositivi multimediali, design dell’esperienza: come in una bottega rinascimentale Studio Visuale e Studio Tapiro (Enrico Camplani e Gianluigi Pescolderung) hanno riunito sotto lo stesso tetto diverse competenze specifiche per rivelare, narrare e rispettare uno dei più grandi patrimoni culturali dell’umanità. Qualche numero: 100 documenti originali, 1000 metri quadrati di grafica, 170 proiettori e display, più di 1200 tavole di lettura animate.

LUX IN ARCANA - L'Archivio Segreto Vaticano si rivela

PESCOLDERUNG, GIANLUIGI;
2012

Abstract

Progetto dell'allestimento dell'esposizione "Lux in arcana", ideata in occasione del IV Centenario dalla fondazione dell'Archivio Segreto Vaticano. L'obiettivo era spiegare e raccontare che cos'è e come funziona l'Archivio dei Papi e, al contempo, permettere al visitatore di accedere, per la prima volta, alle meraviglie finora custodite nei circa 85 km lineari dell'Archivio Segreto Vaticano. Un titolo, "Lux in arcana", che comunica anche il principale obiettivo della mostra: la luce che filtra nei recessi dell'Archivio illumina una realtà fruibile solo attraverso il contatto diretto e concreto con le fonti dell'Archivio, che apre le porte alla scoperta della storia, a volte inedita, raccontata nei documenti. I singoli documenti esposti in mostra sono accompagnati da approfondimenti multimediali - proiezioni, grafica dinamica, video su schermi ultrapiatti - per aiutare il visitatore ad inquadrare il documento nel contesto storico di riferimento, ad approfondire le storie dei personaggi e a creare collegamenti fra diversi piani di lettura. Architettura, scenografie video, dispositivi multimediali, design dell’esperienza: come in una bottega rinascimentale Studio Visuale e Studio Tapiro (Enrico Camplani e Gianluigi Pescolderung) hanno riunito sotto lo stesso tetto diverse competenze specifiche per rivelare, narrare e rispettare uno dei più grandi patrimoni culturali dell’umanità. Qualche numero: 100 documenti originali, 1000 metri quadrati di grafica, 170 proiettori e display, più di 1200 tavole di lettura animate.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/240703
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact