Leonardo Benevolo e il guardare gli edifici del passato da dentro