Il volume ha come obiettivo l'approfondimento di nuove strategie progettuali nella definizione di spazi abitativi capaci di accogliere articolazioni spaziali complesse. In particolare si approfondisce, all'interno di unità abitative, residenze collettive e condomini, lo studio di ambienti a più altezze, luoghi archetipi dell'abitare per eccellenza, soprattutto per le loro implicazioni funzionali, psicologiche e ambientali. Si tratta di operazioni coraggiose dove, oltre a capacità formali, architetti responsabili, quali Loos, Le Corbusier, Correa e Holl, hanno cercato di riversare sensibilità civile e impegno etico nella ricerca di un vero comfort abitativo.

Il vuoto condiviso : spazialità complesse nelle residenze contemporanee

CACCIATORE, FRANCESCO;
2016

Abstract

Il volume ha come obiettivo l'approfondimento di nuove strategie progettuali nella definizione di spazi abitativi capaci di accogliere articolazioni spaziali complesse. In particolare si approfondisce, all'interno di unità abitative, residenze collettive e condomini, lo studio di ambienti a più altezze, luoghi archetipi dell'abitare per eccellenza, soprattutto per le loro implicazioni funzionali, psicologiche e ambientali. Si tratta di operazioni coraggiose dove, oltre a capacità formali, architetti responsabili, quali Loos, Le Corbusier, Correa e Holl, hanno cercato di riversare sensibilità civile e impegno etico nella ricerca di un vero comfort abitativo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
IL VUOTO CONDIVISO.pdf

non disponibili

Licenza: Accesso ristretto
2.92 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/256014
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact