Gregory Bateson lavora come film analyst al Museo di arte moderna di New York dal 1942 al 1943. Lo scopo del suo progetto è l'analisi culturale di un film nazista e l'analisi della cultura nazista attraverso un film di finzione. Il suo progetto si intreccia con l'analisi coeva del cinema di propaganda nazista realizzate per la stessa istituzione da Siegfried Kracauer. Il progetto è la traccia di uno sforzo complessivo di definizione del carattere delle culture nazionali che antropologia e cinema intraprendono in forme diverse. Le scienze sociali americane sono qui chiamate all'analisi dei media come terreno di confronto coi paese dell'Asse.

Il potere del film : Gregory Bateson nell'America in guerra contro il nazismo

Carmelo Marabello
2018

Abstract

Gregory Bateson lavora come film analyst al Museo di arte moderna di New York dal 1942 al 1943. Lo scopo del suo progetto è l'analisi culturale di un film nazista e l'analisi della cultura nazista attraverso un film di finzione. Il suo progetto si intreccia con l'analisi coeva del cinema di propaganda nazista realizzate per la stessa istituzione da Siegfried Kracauer. Il progetto è la traccia di uno sforzo complessivo di definizione del carattere delle culture nazionali che antropologia e cinema intraprendono in forme diverse. Le scienze sociali americane sono qui chiamate all'analisi dei media come terreno di confronto coi paese dell'Asse.
9788857548449
66
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Marabello_PotereFilm 30 marzo.pdf

non disponibili

Descrizione: Monografia originale
Tipologia: Versione Editoriale
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 1.68 MB
Formato Adobe PDF
1.68 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/273051
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact