Il dinamismo percettivo nel refettorio di Andrea Pozzo