Quali lavori la città sarà capace di attrarre e ospitare nei prossimi anni? Come il lavoro abita la città e di quali spazi si appropria? In che modo il lavoro, sempre più intersecato con un insieme vario e articolato di altre attività, può contribuire a risignificare spazi e a generare benessere alimentando altre economie? Posti al centro di molti studi sulla città e il territorio contemporaneo questi interrogativi stanno alimentando una rinnovata attenzione nei confronti delle condizioni materiali e spaziali del lavoro, dei modi in cui il lavoro abita gli spazi urbani innescando processi di risignificazione e riattivazione. Mobilitando uno sguardo plurale e itinerante attraverso diversi campi del sapere, e oscillando tra l’indagine e l’esplorazione progettuale, il volume ha raccolto questa sollecitazione provando a riflettere sul rapporto tra lavoro e città in un contesto specifico, il territorio tra Mestre e Marghera, con un’apertura sulla città di Bruxelles. Le pagine che seguono provano a tracciare una mappa di parole e categorie utilizzate nelle descrizioni e nelle esplorazioni progettuali contenute nel libro.

Lavoro, corpi e città

maria chiara tosi
2021

Abstract

Quali lavori la città sarà capace di attrarre e ospitare nei prossimi anni? Come il lavoro abita la città e di quali spazi si appropria? In che modo il lavoro, sempre più intersecato con un insieme vario e articolato di altre attività, può contribuire a risignificare spazi e a generare benessere alimentando altre economie? Posti al centro di molti studi sulla città e il territorio contemporaneo questi interrogativi stanno alimentando una rinnovata attenzione nei confronti delle condizioni materiali e spaziali del lavoro, dei modi in cui il lavoro abita gli spazi urbani innescando processi di risignificazione e riattivazione. Mobilitando uno sguardo plurale e itinerante attraverso diversi campi del sapere, e oscillando tra l’indagine e l’esplorazione progettuale, il volume ha raccolto questa sollecitazione provando a riflettere sul rapporto tra lavoro e città in un contesto specifico, il territorio tra Mestre e Marghera, con un’apertura sulla città di Bruxelles. Le pagine che seguono provano a tracciare una mappa di parole e categorie utilizzate nelle descrizioni e nelle esplorazioni progettuali contenute nel libro.
9788822905819
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tosi intro.pdf

non disponibili

Licenza: Accesso ristretto
112.65 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/305967
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact