The term "adaptation," in its meaning of "adaptation to climate change," is now an umbrella term that is reducing its projective capacity. The subject of this thesis is therefore adaptation in its broadest sense. The main objective of the research is thus to perimeter the new design culture that is slowly changing in depth the body of land and the practices of use that go through it. In order to better understand what adaptation is, how it can be described, read, interpreted and framed within the land sciences, it is necessary to analyze this topic with a gaze that we can define as "squinting." On the one hand-from a distance-helpful to construct a conceptual perimeter useful to identify the underlying cultures, on the other hand-with a close viewpoint-with a gaze capable of contextualizing and recognizing adaptation in the processes of transformation that are taking place in the territory, in order to recognize materials, actors, geographies and rationales.

Il termine "adattamento", nella sua accezione di "adattamento ai cambiamenti climatici", è oggi un umbrella term che ne sta riducendo la capacità proiettiva. Oggetto della tesi è quindi l’adattamento nella sua più ampia accezione. Obiettivo principale della ricerca è quindi perimetrare la nuova cultura progettuale che lentamente sta cambiando in profondità il corpo del territorio e le pratiche d’uso che lo attraversano. Per comprendere meglio cos’è l’adattamento, come lo si può descrivere, leggere, interpretare e inquadrare all’interno delle scienze del territorio, è necessario analizzare questo tema con uno sguardo che possiamo definire “strabico”. Da un lato – da lontano – utile a costruire un perimetro concettuale utile a individuare le culture che ne stanno alla base, dall’altro – con un punto di vista ravvicinato – con uno sguardo capace di contestualizzare e riconoscere l’adattamento nei processi di trasformazione che sono in atto nel territorio, per riconoscere materiali, attori, geografie e razionalità.

Il futuro del progetto di territorio - Adattamento in Veneto tra introiezione e proiezione / Magnabosco, Giacomo. - (2022 Sep 27). [10.25432/magnabosco-giacomo_phd2022-09-27]

Il futuro del progetto di territorio - Adattamento in Veneto tra introiezione e proiezione

MAGNABOSCO, GIACOMO
2022

Abstract

Il termine "adattamento", nella sua accezione di "adattamento ai cambiamenti climatici", è oggi un umbrella term che ne sta riducendo la capacità proiettiva. Oggetto della tesi è quindi l’adattamento nella sua più ampia accezione. Obiettivo principale della ricerca è quindi perimetrare la nuova cultura progettuale che lentamente sta cambiando in profondità il corpo del territorio e le pratiche d’uso che lo attraversano. Per comprendere meglio cos’è l’adattamento, come lo si può descrivere, leggere, interpretare e inquadrare all’interno delle scienze del territorio, è necessario analizzare questo tema con uno sguardo che possiamo definire “strabico”. Da un lato – da lontano – utile a costruire un perimetro concettuale utile a individuare le culture che ne stanno alla base, dall’altro – con un punto di vista ravvicinato – con uno sguardo capace di contestualizzare e riconoscere l’adattamento nei processi di trasformazione che sono in atto nel territorio, per riconoscere materiali, attori, geografie e razionalità.
34
ARCHITETTURA, CITTA' E DESIGN
Il futuro del progetto di territorio - Adattamento in Veneto tra introiezione e proiezione / Magnabosco, Giacomo. - (2022 Sep 27). [10.25432/magnabosco-giacomo_phd2022-09-27]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Il futuro del progetto di territorio - Adattamento in Veneto tra introiezione e proiezione_Giacomo Magnabosco (A).pdf

accesso aperto

Descrizione: Il futuro del progetto di territorio. Adattamento in Veneto tra introiezione e proiezione
Tipologia: Tesi di dottorato
Dimensione 52.57 MB
Formato Adobe PDF
52.57 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11578/319195
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact