La tesi studia la famiglia Benavides e la sua promozione artistica tra la fine del XV secolo e la seconda metà del XVI secolo nella città di Baeza. Si tratta di un periodo di trasformazioni, in cui assistiamo al passaggio dall’architettura “a lo moderno” a quella “a lo romano” che si esprime in diverse sfaccettature grazie alla circolazione degli architetti, alle influenze arrivate dal nord Europa e dall’Italia. Casi studio specifici sono la costruzione del palazzo di famiglia, denominato palazzo di Jabalquinto, e della cappella funeraria nella chiesa del convento di San Francesco, voluta da Diego de Benavides. La tesi si articola in cinque capitoli. Nel primo capitolo vengono prese in considerazione le origini della famiglia Benavides e il suo insediamento nella regione di Jaén, in cui si trova per l’appunto la cittadina di Baeza. Nel secondo capitolo viene analizzato l’avvio dell’ammodernamento del palazzo di Jabalquinto, con la realizzazione della facciata sulla via San Gil risalente al XV secolo. All’inizio del Cinquecento si avviano i lavori al nuovo prospetto “a lo moderno” sulla piazza di Santa Cruz. Una svolta si sarebbe tuttavia verificata nel corso del XVI secolo, in cui accanto a questo indirizzo architettonico si sarebbe propagato anche il nuovo linguaggio “a lo romano”, derivato dagli antichi che gli spagnoli ebbero modo di vedere in Italia durante la guerra per la conquista del Regno di Napoli (capitolo terzo). La sua applicazione nel completamento dei lavori al palazzo di Jabalquinto e nella realizzazione della cappella funeraria di famiglia nella chiesa del convento di San Francesco sono oggetto del quarto capitolo. Nell’ultimo capitolo della tesi, infine, vengono presentate le vicende del palazzo e della cappella in seguito alla perdita di interesse da parte dei Benavides per Baeza.

Il desiderio di autopromozione dei Benavides a Baeza. Il palazzo di Jabalquinto e la cappella nel convento di San Francisco / Bregant, Valentina. - (2022 Oct 19). [10.25432/bregant-valentina_phd2022-10-19]

Il desiderio di autopromozione dei Benavides a Baeza. Il palazzo di Jabalquinto e la cappella nel convento di San Francisco

BREGANT, VALENTINA
2022

Abstract

La tesi studia la famiglia Benavides e la sua promozione artistica tra la fine del XV secolo e la seconda metà del XVI secolo nella città di Baeza. Si tratta di un periodo di trasformazioni, in cui assistiamo al passaggio dall’architettura “a lo moderno” a quella “a lo romano” che si esprime in diverse sfaccettature grazie alla circolazione degli architetti, alle influenze arrivate dal nord Europa e dall’Italia. Casi studio specifici sono la costruzione del palazzo di famiglia, denominato palazzo di Jabalquinto, e della cappella funeraria nella chiesa del convento di San Francesco, voluta da Diego de Benavides. La tesi si articola in cinque capitoli. Nel primo capitolo vengono prese in considerazione le origini della famiglia Benavides e il suo insediamento nella regione di Jaén, in cui si trova per l’appunto la cittadina di Baeza. Nel secondo capitolo viene analizzato l’avvio dell’ammodernamento del palazzo di Jabalquinto, con la realizzazione della facciata sulla via San Gil risalente al XV secolo. All’inizio del Cinquecento si avviano i lavori al nuovo prospetto “a lo moderno” sulla piazza di Santa Cruz. Una svolta si sarebbe tuttavia verificata nel corso del XVI secolo, in cui accanto a questo indirizzo architettonico si sarebbe propagato anche il nuovo linguaggio “a lo romano”, derivato dagli antichi che gli spagnoli ebbero modo di vedere in Italia durante la guerra per la conquista del Regno di Napoli (capitolo terzo). La sua applicazione nel completamento dei lavori al palazzo di Jabalquinto e nella realizzazione della cappella funeraria di famiglia nella chiesa del convento di San Francesco sono oggetto del quarto capitolo. Nell’ultimo capitolo della tesi, infine, vengono presentate le vicende del palazzo e della cappella in seguito alla perdita di interesse da parte dei Benavides per Baeza.
33
ARCHITETTURA, CITTA' E DESIGN
Il desiderio di autopromozione dei Benavides a Baeza. Il palazzo di Jabalquinto e la cappella nel convento di San Francisco / Bregant, Valentina. - (2022 Oct 19). [10.25432/bregant-valentina_phd2022-10-19]
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
BREGANT VALENTINA_RICERCA DI DOTTORATO_.pdf

embargo fino al 19/04/2024

Descrizione: Il desiderio di autopromozione dei Benavides a Baeza. Il palazzo di Jabalquinto e la cappella nel convento di San Francisco
Tipologia: Tesi di dottorato
Dimensione 358.04 MB
Formato Adobe PDF
358.04 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11578/319887
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact