Le architetture museali di Carlo Scarpa sono considerate emblemi della cultura italiana del dopoguerra nell'ambito del riuso di contenitori storici e del loro allestimento. I dispositivi spaziali scarpiani sono estremamente fragili a fronte di interventi tesi alla continuità d'uso delle sue architetture, che con il passare del tempo hanno in alcuni casi influito pesantemente sulla spazialità e sulle sequenze da lui concepite.

Uso e riuso dell'architettura moderna: abitare l'opera di Carlo Scarpa

Manzelle, Maura
2022-01-01

Abstract

Le architetture museali di Carlo Scarpa sono considerate emblemi della cultura italiana del dopoguerra nell'ambito del riuso di contenitori storici e del loro allestimento. I dispositivi spaziali scarpiani sono estremamente fragili a fronte di interventi tesi alla continuità d'uso delle sue architetture, che con il passare del tempo hanno in alcuni casi influito pesantemente sulla spazialità e sulle sequenze da lui concepite.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Manzelle_2022_Uso e riuso dell'architettura moderna.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 37.86 MB
Formato Adobe PDF
37.86 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11578/320826
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact