Milano “elettrica”: dall’utopia ai prodotti