La città del Settecento, ovvero la nascita della metropoli moderna tra progresso, rivoluzioni politiche, sociali, produttive e demografiche. L’architettura interviene, sperimenta impianti urbani che rinnovano le geometrie cittadine, riqualifica gli spazi, si concentra su interventi strutturali, inaugura nuove concezioni dell’abitare. È la via che prelude alla nascita, nell’Ottocento, della moderna urbanistica.

La città del Settecento

CURCIO, GIOVANNA
2008

Abstract

La città del Settecento, ovvero la nascita della metropoli moderna tra progresso, rivoluzioni politiche, sociali, produttive e demografiche. L’architettura interviene, sperimenta impianti urbani che rinnovano le geometrie cittadine, riqualifica gli spazi, si concentra su interventi strutturali, inaugura nuove concezioni dell’abitare. È la via che prelude alla nascita, nell’Ottocento, della moderna urbanistica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/4854
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact