Paese degli uomini integri è la traduzione della parola Burkina Faso (ex Alto Volta, nell'Africa occidentale), e uomo integro è uno dei sui figli, Diébédo Francis Kéré, che con impegno, tenacia, consapevolezza e cultura sta riportando all'attenzione di un pubblico sempre più vasto il suo Paese. In questo volume sono stati ricomposti i segmenti di una lunga intervista registrata nell'aprile 2010 per la preparazione della mostra presente al padiglione Ruanda della XII Biennale di Architettura di Venezia. Fare architettura in Africa dà voce ad un burkinabé per il quale costruire è un'attività collettiva che mostra necessità, efficienza, economia, durabilità, piacere. In una parola: Cultura.

diébédo francis kéré. fare architettura in africa

GIANI, ESTHER
2010

Abstract

Paese degli uomini integri è la traduzione della parola Burkina Faso (ex Alto Volta, nell'Africa occidentale), e uomo integro è uno dei sui figli, Diébédo Francis Kéré, che con impegno, tenacia, consapevolezza e cultura sta riportando all'attenzione di un pubblico sempre più vasto il suo Paese. In questo volume sono stati ricomposti i segmenti di una lunga intervista registrata nell'aprile 2010 per la preparazione della mostra presente al padiglione Ruanda della XII Biennale di Architettura di Venezia. Fare architettura in Africa dà voce ad un burkinabé per il quale costruire è un'attività collettiva che mostra necessità, efficienza, economia, durabilità, piacere. In una parola: Cultura.
9788889325957
interviste
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11578/5301
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact