Il libro contiene una selezione di opere di dieci architetti italiani e tedeschi della generazione dei cinquantenni. Ciò che li unisce è un metodo condiviso e un'appartenenza ad una scuola che si pone in continuità con un'idea di architettura per la città, e una ricerca sul linguaggio dell'architettura razionale non fine a se stesso, ma in funzione della costruzione di contesti urbani identitari.

Nuova sede del Centro Edile "Andrea Palladio", Vicenza

DAL FABBRO, ARMANDO
2010

Abstract

Il libro contiene una selezione di opere di dieci architetti italiani e tedeschi della generazione dei cinquantenni. Ciò che li unisce è un metodo condiviso e un'appartenenza ad una scuola che si pone in continuità con un'idea di architettura per la città, e una ricerca sul linguaggio dell'architettura razionale non fine a se stesso, ma in funzione della costruzione di contesti urbani identitari.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/57091
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact