La macchina cosmografica di Palazzo Vecchio secondo la testimonianza di Giorgio Vasari