Non è intenzione degli studi sull'architettura della città porre alcuna certezza all'educazione. questi servono sopratutto alla formazione dell'architetto, a una presa di coscienza di una certa realtà dell'architetura non considerata come una cosa isolata e autonoma o ridotta a un puro gesto autobiografico, ma piazzata in un contesto più vasto e collettivo. L'architettura della città è una chiara risposta alla necessità, propria della fine del nostro secolo, di ritrovare il senso di una tensione produttiva fra le proprie emozioni espressive e l'impegno verso la collettività, fra l'essere artista e l'utilità di essere artista.

Per un'educazione al progetto

MONTINI ZIMOLO, PATRIZIA
2001

Abstract

Non è intenzione degli studi sull'architettura della città porre alcuna certezza all'educazione. questi servono sopratutto alla formazione dell'architetto, a una presa di coscienza di una certa realtà dell'architetura non considerata come una cosa isolata e autonoma o ridotta a un puro gesto autobiografico, ma piazzata in un contesto più vasto e collettivo. L'architettura della città è una chiara risposta alla necessità, propria della fine del nostro secolo, di ritrovare il senso di una tensione produttiva fra le proprie emozioni espressive e l'impegno verso la collettività, fra l'essere artista e l'utilità di essere artista.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/73494
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact