Primo incontro con il tema del male assoluto rappresentato dal piano di sterminio nazi-fascsta e restituito dai reperti sopravvissuti come banalità edilizia. La rasformazione in memoria di frammenti resi innocui e mimetizzati dal tempo ha comportato una riflessione sugli strumenti del progetto, sul rapporto tra architetura ed eloquenza, tra architettura e rappresentazione che sono state la base di quasi tutto il lavoro seguente.

Progetto per Fossoli in "schede di presentazione dei progetti"

GALANTINO, MAURO;
1990

Abstract

Primo incontro con il tema del male assoluto rappresentato dal piano di sterminio nazi-fascsta e restituito dai reperti sopravvissuti come banalità edilizia. La rasformazione in memoria di frammenti resi innocui e mimetizzati dal tempo ha comportato una riflessione sugli strumenti del progetto, sul rapporto tra architetura ed eloquenza, tra architettura e rappresentazione che sono state la base di quasi tutto il lavoro seguente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/91791
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact