Il saggio delinea il contributo del design italiano alla storia della progetto dell'illuminazione, leggendo i protagonisti in relazione con le realtà imprenditoriali. Da Fontana Arte di Pietro Chiesa a Arteluce di Gino Sarfatti, dagli anni cinquanta ai fratelli Castiglioni e Bruno Munari, dalle lampade pop degli anni sessanta a Rizzato e Meda, ripercorre le tappe di uno dei settori più attivi e significativi del made in italy, individuando, oltre agli oggetti più significativi, i contesti economici, tecnologici, sociali e culturali che ne hanno determinato la diffusione.

Illuminazione

BASSI, ALBERTO ATTILIO
2012

Abstract

Il saggio delinea il contributo del design italiano alla storia della progetto dell'illuminazione, leggendo i protagonisti in relazione con le realtà imprenditoriali. Da Fontana Arte di Pietro Chiesa a Arteluce di Gino Sarfatti, dagli anni cinquanta ai fratelli Castiglioni e Bruno Munari, dalle lampade pop degli anni sessanta a Rizzato e Meda, ripercorre le tappe di uno dei settori più attivi e significativi del made in italy, individuando, oltre agli oggetti più significativi, i contesti economici, tecnologici, sociali e culturali che ne hanno determinato la diffusione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/99509
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact