La mostra ha avuto l’obiettivo di divulgare gli esiti della terza annualità del programma quadriennale internazionale di ricerca ‘Laboratori Metropolitani. I lavori sono stati svolti da studenti delle Università IUAV di Venezia, Mediterranea di Reggio Calabria, Corso di Laurea Ingegneria-Architettura dell’Università Politecnica delle Marche e della Sungkyunkwan University di Seoul ed hanno riguardato nello specifico la verifica delle modalità in cui possono essere attuati interventi di trasformazione urbana in un’area centrale della città di Seoul, sulla quale sono già state avanzate differenti ipotesi di riqualificazione che, ad oggi, non hanno prodotto esiti costruiti. L’area di progetto risulta infatti caratterizzata dalla presenza di un manufatto edilizio di grande scala – l’edificio commerciale e residenziale del Sewoon Sangga realizzato negli anni ’60 e rappresentativo della crescita economica coreana di quel periodo – che si pone in confronto diretto con il tessuto edilizio circostante caratterizzato da edilizia ‘informale’ di ridotte dimensioni. Ne sono derivate alterne soluzioni di trasformazione dei tessuti esistenti e di ‘operabilità’ dei medesimi mediante interventi di sostituzione o di in-fill edilizio o urbanistico al fine di ottenere densità modulate e di favorire la mixitè funzionale.

Laboratori Metropolitani Seoul

BARTOLONE, ROBERTA;CALDAROLA, GIUSEPPE
2014

Abstract

La mostra ha avuto l’obiettivo di divulgare gli esiti della terza annualità del programma quadriennale internazionale di ricerca ‘Laboratori Metropolitani. I lavori sono stati svolti da studenti delle Università IUAV di Venezia, Mediterranea di Reggio Calabria, Corso di Laurea Ingegneria-Architettura dell’Università Politecnica delle Marche e della Sungkyunkwan University di Seoul ed hanno riguardato nello specifico la verifica delle modalità in cui possono essere attuati interventi di trasformazione urbana in un’area centrale della città di Seoul, sulla quale sono già state avanzate differenti ipotesi di riqualificazione che, ad oggi, non hanno prodotto esiti costruiti. L’area di progetto risulta infatti caratterizzata dalla presenza di un manufatto edilizio di grande scala – l’edificio commerciale e residenziale del Sewoon Sangga realizzato negli anni ’60 e rappresentativo della crescita economica coreana di quel periodo – che si pone in confronto diretto con il tessuto edilizio circostante caratterizzato da edilizia ‘informale’ di ridotte dimensioni. Ne sono derivate alterne soluzioni di trasformazione dei tessuti esistenti e di ‘operabilità’ dei medesimi mediante interventi di sostituzione o di in-fill edilizio o urbanistico al fine di ottenere densità modulate e di favorire la mixitè funzionale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/179293
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact