La vulnerabilità delle aree costiere cosrituisce un tema di particolare rilevanza per l'Jtalla a causa degli impatri sul tessuto economico-produttivo, sulla popolazione e sulle infrastrutture. L'ltalia, per la sua cooformazione geologica e geomorfologica, e natorn!meote pcedisposra ai fenomeni di dissesto ed erosione. Dal sccondo dopoguerra. l'intensa urbanizzazione costiera, avvcnuta sem:a considerare adeguatamente le ru:ee del Paese in cui avrebbero potuto manlfestarsi eventi idrogeologici ed idmulici ,pcricolosi e potenzialmeote danoosi, ha ponaro a un significativo aumento di sistemi esposti e vulocrabili e quindi del rischio. A cio si aggiungono anche gli effetti sempre piu impattanci del cambiameoro climatico, coo un aumento della freque.nza di eventi escremi, ben poco prevedibili, e conseguentemente di fenomeni altamente pericolosi e potenzialmente discruttivi quail piene improvvise, anche in area urbaoa, o intense ondate di calore. Il presente contributo ha come obiettivo genernlc quello di presentare delle lioee guida che seguano un modello decisionale integrato e panecipato, in grado di orientare ii processo di policy verso una progettazione e pianificazione coerente della citt:i costiera italiana, in risposta ai CC e reneodo conto dclle caratteristiche ambientali, e socio­economiche che queste hanoo. Cosa comporti assumere la questiooe climatica all'inrecoo di politiche e strumeoti di goveroo urbano e una prova che c stat.a approfondita in 6 aree pilota italiane, distinte per impatti costieri, geomorfologia, aspetti socio-economici, demogcafici e per tipologia di contesto urbano.

Climate change e città costiere: misure, politiche e strumenti per l'adattamento di aree urbane ad alta vulnerabilità

Magni, Filippo
;
Musco, Francesco
;
Magnabosco, Giacomo
2017

Abstract

La vulnerabilità delle aree costiere cosrituisce un tema di particolare rilevanza per l'Jtalla a causa degli impatri sul tessuto economico-produttivo, sulla popolazione e sulle infrastrutture. L'ltalia, per la sua cooformazione geologica e geomorfologica, e natorn!meote pcedisposra ai fenomeni di dissesto ed erosione. Dal sccondo dopoguerra. l'intensa urbanizzazione costiera, avvcnuta sem:a considerare adeguatamente le ru:ee del Paese in cui avrebbero potuto manlfestarsi eventi idrogeologici ed idmulici ,pcricolosi e potenzialmeote danoosi, ha ponaro a un significativo aumento di sistemi esposti e vulocrabili e quindi del rischio. A cio si aggiungono anche gli effetti sempre piu impattanci del cambiameoro climatico, coo un aumento della freque.nza di eventi escremi, ben poco prevedibili, e conseguentemente di fenomeni altamente pericolosi e potenzialmente discruttivi quail piene improvvise, anche in area urbaoa, o intense ondate di calore. Il presente contributo ha come obiettivo genernlc quello di presentare delle lioee guida che seguano un modello decisionale integrato e panecipato, in grado di orientare ii processo di policy verso una progettazione e pianificazione coerente della citt:i costiera italiana, in risposta ai CC e reneodo conto dclle caratteristiche ambientali, e socio­economiche che queste hanoo. Cosa comporti assumere la questiooe climatica all'inrecoo di politiche e strumeoti di goveroo urbano e una prova che c stat.a approfondita in 6 aree pilota italiane, distinte per impatti costieri, geomorfologia, aspetti socio-economici, demogcafici e per tipologia di contesto urbano.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
SIU_3.pdf

accesso aperto

Descrizione: paper
Tipologia: Versione Editoriale
Licenza: DRM non definito
Dimensione 883.07 kB
Formato Adobe PDF
883.07 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11578/272574
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact