Ciclicamente, le discipline che si occupano di questioni territoriali devono confrontarsi con situazioni spaziali che sono mutate più velocemente dell’aggiornamento dei paradigmi interpretativi entro i quali comprenderle. Il contributo registra alcune condizioni territoriali, proponendo la lettura di alcuni contesti come stand-by space ed indagandone dapprima il dato fenomenico, dunque quello socioeconomico e culturale, posti in una relazione ciclica di incessante, reciproca, produzione. Lo stand-by si propone come una condizione che dà valore ai luoghi e territori in un modo diverso e sul lungo periodo. Seppur riconoscendo il valore ‘attivo’ di processi di valorizzazione e tutela, si intende riflettere sulle potenzialità della stessa narrazione come azione alternativa all’infrastrutturazione e trasformazione (turistica) tout court, puntando piuttosto all’intercettazione del valore significativo e miliare che essa può restituire, nella consapevolezza della resilienza di taluni spazi al cambiamento che li rende un patrimonio per un futuro prossimo invece che patrimonializzazione per il tempo presente.

Stand-by space. Visioni di un patrimonio in sospeso

Faraone, Claudia;Mattiucci, Cristina
2015

Abstract

Ciclicamente, le discipline che si occupano di questioni territoriali devono confrontarsi con situazioni spaziali che sono mutate più velocemente dell’aggiornamento dei paradigmi interpretativi entro i quali comprenderle. Il contributo registra alcune condizioni territoriali, proponendo la lettura di alcuni contesti come stand-by space ed indagandone dapprima il dato fenomenico, dunque quello socioeconomico e culturale, posti in una relazione ciclica di incessante, reciproca, produzione. Lo stand-by si propone come una condizione che dà valore ai luoghi e territori in un modo diverso e sul lungo periodo. Seppur riconoscendo il valore ‘attivo’ di processi di valorizzazione e tutela, si intende riflettere sulle potenzialità della stessa narrazione come azione alternativa all’infrastrutturazione e trasformazione (turistica) tout court, puntando piuttosto all’intercettazione del valore significativo e miliare che essa può restituire, nella consapevolezza della resilienza di taluni spazi al cambiamento che li rende un patrimonio per un futuro prossimo invece che patrimonializzazione per il tempo presente.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2015_Atti_XVIII_Conf_SIU_Atelier_7_FARAONE-Mattiucci.pdf

non disponibili

Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 1.05 MB
Formato Adobe PDF
1.05 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11578/318349
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact