quando s’interviene in fase di riqualificazione, nella quasi totalità dei casi si tratta di compiere lavori di trasformazione su edifici costruiti in epoche più o meno lontane dalla nostra, con materiali, tecniche ed operazioni specifiche dell’epoca in cui tali manufatti sono stati realizzati. Le opere di riqualificazione sono debitamente lontane dal periodo di prima realizzazione o di eventuali successivi ripristini funzionali. Cosa succede una volta che si compiono lavori che modificano una situazione precedente con lo scopo di variare una situazione pregressa? Puntualmente, ogni volta che si interviene su un manufatto edilizio che ha funzionato per un periodo di tempo più o meno lungo, le opere che si compiono per riqualificarlo innestano una serie di conseguenze comportamentali spesso difficilmente controllabili. Sovente tali opere sono praticate immettendo nel sistema una quantità più o meno elevata d’innovazione. Ebbene, all’incremento della quantità d’innovazione introdotta aumenta, solitamente, la probabilità di provocare comportamenti che interagi-scono negativamente sull’affidabilità del sistema. È quindi il caso di interessarsi a tale problematica al fine di individuare alcune invarianti e le variabili che consentono di ridurre il livello di nocumento indotto dalle opere, prestando attenzione, in particolare, agli aspetti della sostenibilità ambientale.

INNOVAZIONE E RIQUALIFICAZIONE

ZENNARO, PIETRO
2003

Abstract

quando s’interviene in fase di riqualificazione, nella quasi totalità dei casi si tratta di compiere lavori di trasformazione su edifici costruiti in epoche più o meno lontane dalla nostra, con materiali, tecniche ed operazioni specifiche dell’epoca in cui tali manufatti sono stati realizzati. Le opere di riqualificazione sono debitamente lontane dal periodo di prima realizzazione o di eventuali successivi ripristini funzionali. Cosa succede una volta che si compiono lavori che modificano una situazione precedente con lo scopo di variare una situazione pregressa? Puntualmente, ogni volta che si interviene su un manufatto edilizio che ha funzionato per un periodo di tempo più o meno lungo, le opere che si compiono per riqualificarlo innestano una serie di conseguenze comportamentali spesso difficilmente controllabili. Sovente tali opere sono praticate immettendo nel sistema una quantità più o meno elevata d’innovazione. Ebbene, all’incremento della quantità d’innovazione introdotta aumenta, solitamente, la probabilità di provocare comportamenti che interagi-scono negativamente sull’affidabilità del sistema. È quindi il caso di interessarsi a tale problematica al fine di individuare alcune invarianti e le variabili che consentono di ridurre il livello di nocumento indotto dalle opere, prestando attenzione, in particolare, agli aspetti della sostenibilità ambientale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/44309
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact