Questo contributo agli atti del convegno napoletano Eurau del 2010 pone l’accento sulla nuova nozione di edilizia abitativa a basso costo, nell’espressione angloamericana di “social housing” , sottolineando come essa permetta un intervento congiunto pubblico/privato, che non cali dall’alto come era la tradizionale edilizia popolare. In quest’ambito (che permette maggiori margini di manovra) lo scritto esamina come contemperare qualità e industrializzazione: come proporre un’architettura che risolva con varietà tipologica le esigenze degli utenti (sociali) tenendo sotto controllo i costi di una produzione programmata di serie.

Qualità architettonica e industrializzazione dell'edilizia (abitativa)

NORSA, ALDO VITTORIO UGO;VILLA, ANGELO ATTILIO
2011

Abstract

Questo contributo agli atti del convegno napoletano Eurau del 2010 pone l’accento sulla nuova nozione di edilizia abitativa a basso costo, nell’espressione angloamericana di “social housing” , sottolineando come essa permetta un intervento congiunto pubblico/privato, che non cali dall’alto come era la tradizionale edilizia popolare. In quest’ambito (che permette maggiori margini di manovra) lo scritto esamina come contemperare qualità e industrializzazione: come proporre un’architettura che risolva con varietà tipologica le esigenze degli utenti (sociali) tenendo sotto controllo i costi di una produzione programmata di serie.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11578/4449
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact